“ADRIATICA” di Pasquale B. Trizio

 

adriatica

 

ADRIATICA

Venezia (1932-2004)

Autore: Pasquale B. Trizio

Prezzo: Euro 20

Pagine: 136

 

 

L’autore ripercorre le pagine più intense della storia della Marineria Mercantile italiana attraverso la ricostruzione della vita di una società di navigazione, l’Adriatica di Venezia che, in oltre settant’anni di attività, ha saputo scrivere una delle pagine più gloriose della storia marinara nazionale.

La Società di Navigazione Adriatica, in una lenta quanto continua opera di concentramento delle iniziative marittime sorte lungo le coste italiane e dalmate tra il primo e il secondo conflitto mondiale, ha finito per rappresentare uno degli elementi più condizionanti delle diverse attività economiche delle genti mediterranee, contribuendo a favorire, altresì, l’unione e la civile convivenza in particolare tra le popolazioni adriatiche. Sullo sfondo della tradizionale immagine rappresentata dalla società veneziana si stagliano, così, l’Oriente mediterraneo e l’Occidente, due luoghi perennemente a confronto tra loro. In questo storico confronto commerciale tra due mondi distinti ma sempre bisognosi di dialogo, nel quale i mezzi di trasporto a vela o a motore hanno svolto nei secoli un ruolo di indiscutibile importanza, l’Adriatica ha rappresentato, nel ’900 appena concluso, la memoria della tradizione che si salda con le sfide di un futuro che proprio l’Europa unita, all’inizio del 2000, ha ormai ridisegnato. Al centro le sue indimenticabili bianche navi che hanno finito con il condizionare per decenni il paesaggio adriatico e mediorientale e il cui ricordo rimane indelebilmente fissato nell’animo delle genti adriatiche.

Pasquale B. Trizio


Pasquale B. Trizio, barese, classe 1951. Ufficiale della Marina Militare e Mercantile, dopo un breve periodo di navigazione per i mari del mondo, si è dedicato allo studio della navigazione e alla diffusione della cultura marinara. È autore di numerose pubblicazioni e saggi tra cui La marineria a vapore del Levante d’Italia e La rotta dell’olio, entrambe edite dalla Laterza; Il porto di Bari. Genesi di un progetto per il Centro Studi nicolaiani ed Il porto di Bari. 1925-1950 per l’Autorità Portuale di Bari. Attualmente collabora con le più autorevoli riviste marinare specializzate, ha costituito a Bari l’Associazione Marinara “Puglia” e presiede il gruppo di Bari dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia.