“IL POETA DI DIO” di Lino De Venuto

 

 

cop_de_venuto

 

IL POETA DI DIO 

Don Tonino Bello

Autore: Lino De Venuto

Prezzo: Euro 10

Pagine: 64

 

 

La storia di un Santo laico.

 

«Il poeta di Dio rappresenta il volto più dolce, più umano, più tenero, di questo vescovo che oggi si vuole santo. Ne coglie il tratto evangelico, l’aspirazione ecumenica. L’esasperazione teatrale risulta efficace perché non è mai oltraggiosa, è sempre misurata e rispettosa: De Venuto inventa circostanze e situazioni paradossali, teatrali appunto, per forzare la mano alla comunicazione del messaggio spirituale e civile di Don Tonino e più rapidamente raggiungere il cuore dello spettatore (o lettore che sia)».

dal testo introduttivo di Onofrio Pagone

«Il poeta alessanese, che la Chiesa odierna chiama Servo di Dio mentre discerne sulla sua santità, libera, con l’annuncio cristiano e l’esemplarità di vita, il messaggio di pace e di carità insito nella parola di Dio. E lungo la strada, luogo privilegiato della storia della salvezza, accarezza il volto dei fratelli e delle sorelle “difficili” per contemplare e specchiarsi nel volto misericordioso di Dio».

dal testo introduttivo di Renato Brucoli


Lino De Venuto, attore, regista, drammaturgo, conduttore di laboratori teatrali e progetti didattici. Ha interpretato ruoli quasi sempre da protagonista in spettacoli di autori classici e contemporanei con rappresentazioni in Puglia, in altre regioni d’Italia e a Saarbrücken (Germania), con “L’Istruttoria di Weiss”. Coltiva un interesse particolare per gli epistolari di poeti, artisti, intellettuali e filosofi, interesse che si è tradotto in scritture drammaturgiche e spettacoli tra i quali: “De Profundis” (Wilde); “Il Viandante” (Nietzsche); “I Colori dell’Anima” (Van Gogh). Nella commedia musicale “I Promessi Sposi” (Regia di Claudio Insegno, con la partecipazione di Orso Maria Guerrini) ha interpretato il ruolo del Cardinale Federico Borromeo. Ha curato l’adattamento teatrale, la regia e la lettura scenica di “Fahrenheit 451” di Bradbury. Voce recitante nel concerto-spettacolo Dedicato a De Andrè del pianista Danilo Rea. Presso la Feltrinelli di Bari ha proposto la lettura scenica “Urlo” di Allen Ginsberg.