“IN MARCIA DA DUE SECOLI” di Daniela Cavallo

 

Cop_banda ALTA

 

IN MARCIA DA DUE SECOLI 

Autore: Daniela Cavallo

Prezzo: Euro 20

Pagine: 192

 

 

 

 La storia di una Banda musicale è la Storia di una città… uno strumento con il quale una intera collettività esprime la propria gioia, il proprio dolore, il proprio sentimento religioso.

Michele Suma

 

La banda è essa stessa uno strumento con il quale una intera collettività esprime la propria gioia, il proprio dolore, il proprio sentimento religioso.

La banda è il mezzo che veicola, attraverso la musica, i sentimenti del popolo, i suoi entusiasmi, le sue passioni, le sue sconfitte. Tutto ciò era ancora più vero nel passato, quando la gente, in misura maggiore rispetto ad oggi, occupava le strade e le piazze e vi riversava la propria umanità.
Nelle strade si dispiegava la banda, pronta ad interpretare i fermenti collettivi, restituendoli sotto la forma della bellezza e della gioia che la musica esprime, sotto la forma di quelle arie e di quei brani che il popolo avrebbe imparato a conoscere e amare. Questa straordinaria corrispondenza appare ancora più straordinaria quando si scopre la semplicità degli uomini che componevano la banda: gente umile, dall’animo tuttavia sensibile e rapito dalla nobiltà
dell’arte, che generosamente comunicavano a chi ascoltava.

Michele Suma


Daniela Cavallo, é nata nel 1982 a Monopoli (Bari) dove ha cominciato la sua formazione artistica e culturale frequentando il Conservatorio Musicale “Nino Rota”. Ha proseguito gli studi superiori iscrivendosi all’Università degli Studi di Lecce dove si è laureata, summa cum laude, in Conservazione dei Beni Culturali con indirizzo in Beni Musicali, discutendo una tesi in “Fondamenti della Comunicazione e del Sistema Produttivo Musicale” con la prof.ssa Paola Besutti. L’attento lavoro di ricerca e consultazione documentale, iniziato in occasione della redazione del saggio finale del corso di laurea, ha portato l’autrice a ricostruire le vicende storiche della Banda Musicale di Monopoli che, riunite sistematicamente, hanno dato vita alla presente pubblicazione.

Oggi, già ammessa alla scuola di specializzazione per l’insegnamento della musica, sta concludendo la formazione per ottenere l’abilitazione alla docenza nelle materie umanistiche nelle scuole medie e superiori presso l’Ateneo barese, alternando allo studio l’insegnamento della chitarra in numerose associazioni culturali.